31/gen
administrator
Published in post

NEUHM ANNUNCIA KERRI CHANDLER ALL NIGHT LONG!

Dopo due anni di assenza torna in grande stile a Napoli una vera leggenda vivente della musica per una notte intera, dal primo all’ultimo disco per almeno 7 ore di set:  KERRI CHANDLER 

Kerri Chandler nasce negli anni settanta nel New Jersey, all’ombra del club Zanzibar, dove la selezione musicale era curata da uno dei DJ più in voga a quel momento: Tony Humphries; La frequentazione di questo locale sarà determinante nel far scoccare la passione per la musica house in Kerri, aiutato anche dal padre DJ, che contribuì a far crescere la sua cultura musicale, in particolare verso la prima scena underground newyorkese.

Ma il suo vero debutto nel mondo discografico arriva nel 1990 con la ‘Atlantic Records’ e l’EP “SuperLover / Get It Off”. Da lì inizia la sua ascesa con uscite su ‘Shelter Records’ e con la sua etichetta discografica Madhouse, diventando un nome sempre più rispettato negli ambienti della house più alternativa della “East Coast”. Nel 1996 il suo debutto su ‘King Street’ col singolo “Hallelujah”, tappa importante per la sua carriera perché sarà proprio questa label a dargli grande visibilità internazionale. Altra tappa importante sarà l’apertura nel ’98 della Sfere Recordings etichetta che utilizzerà per promuovere artisti con dischi che seguano la sua linea musicale, ed è così che conosce e scopre Dennis Ferrer che diventerà socio nella gestione della casa e negli anni a venire sarà uno dei personaggi più importanti della musica dance internazionale, permettendo così a Kerri di fregiarsi di questa importante “scoperta”. Più tardi entra in stretta collaborazione anche con un altro artista, Jerome Sydenham col quale collabora alla produzione di parecchi singoli sull’etichetta di quest’ultimo, ovvero la ‘Ibadan records’. Intanto accresce sempre di più la sua già sconfinata discografia accumulata in meno di 10 anni, e inserisce tra le label con cui ha collaborato altri nomi balsonati come Nervous Recordings, EW, Deeply Rooted House, ma soprattutto NRK. Il successo ottenuto come producer lo porterà a alla fama anche nel mondo del clubbing, tanto da diventare un DJ molto richiesto in ogni parte del mondo.

Kerri Chandler è universalmente riconosciuto come uno dei padri fondatori del genere deep house. Negli anni, pur verificandosi cambiamenti radicali nella comune concezione musicale, Kerri Chandler tiene fede a uno stile proprio e altamente riconoscibile: La sua caratteristica più amata è quella di saper sempre combinare e alternare momenti di soul, ricordi musicali del suo passato, inculcati dall’ambiente familiare, a ritmiche dure, suoni elettronici talvolta anche scarni. Nella stragrande maggioranza delle sue produzioni figura l’uso della drum machine Roland TR909, diventata un must per il genere deep house. Ma più che di deep house, in presenza di Kerri Chandler e di altri artisti come ad esempio i Blaze si parla spesso di “NJ house”, ovvero una particolare forma di house nata e promossa all’interno dell’area metropolitana a Sud dello stato di New York, che si caratterizza per atmosfere meno calde e suoni più profondi, che incorniciano riff fatti di sintetizzatori.

Appuntamento con la storia quindi a Sabato 17 Febbraio con NEUHM al Duel Club per una notte intera con un mito assoluto della dance music. 

 

administrator

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top